Controlli del territorio, intercettate 92 persone con precedenti

MANTOVA Delle 213 persone identificate che era a bordo dei 79 autoveicoli fermati per controlli ce n’erano 92 con precedenti penali o di Polizia. Questo uno dei dati che emergono dalle operazioni tuttora in corso da parte della polizia di Stato nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio, iniziate nel pomeriggio di ieri, disposte dal questore di Mantova Paolo Sartori al fine di prevenire lo spaccio di sostanze stupefacenti ed i reati contro il patrimonio, in particolare furti in appartamento ed in luoghi pubblici, così come quelli collegati allo sfruttamento della prostituzione.
Nel corso delle varie operazioni di Polizia – effettuate con l’impiego giornaliero di oltre 55 uomini appartenenti alla questura, al Reparto Prevenzione del Crimine, alla Guardia di Finanza, alla Polizia Locale di Mantova, alla Polizia Stradale ed alla Polizia Ferroviaria – i controlli specifici si sono concentrati prevalentemente nelle zone dei giardini di viale Fiume, in quelli del Lungorio e nei Giardini Nuvolari, in piazza Cavallotti, nei pressi della Stazione Ferroviaria, nel quartiere Lunetta del Capoluogo ed a Cittadella; speciale attenzione è stata riservata, nel corso dei predetti servizi, a quelle zone ove si registra la presenza di soggetti dediti a furti in abitazione e borseggi, così come a quelle segnalate per la presenza di attività di spaccio di stupefacenti.
A seguito delle verifiche e degli accertamenti investigativi effettuati in occasione delle varie attività di polizia il Questore Sartori ha quindi adottato i seguenti Provvedimenti:
25 Revoche di Permesso di Soggiorno nei confronti di cittadini tunisini, marocchini, cinesi, ghanesi, indiani e pachistani, tutti con precedenti penali e/o di polizia, con intimazione a lasciare immediatamente il Territorio Nazionale. Due di costoro sono stati denunciati dalla Squadra Mobile alla A. G. per utilizzo di documentazione falsa al fine di ottenere il Permesso di Soggiorno.
5 Revoche di Porti d’Arma nei confronti di persone che, a seguito di particolari situazioni ovvero a causa della commissione di reati, non possedevano più i requisiti necessari;
3 Decreti di intimazione a lasciare il Territorio Nazionale nei confronti di soggetti presenti illegalmente sul nostro territorio, responsabili della commissione di reati di varia natura;
5 Fogli di Via Obbligatori a carico di altrettante persone gravate da precedenti penali e di polizia;
4 Avvisi Orali nei confronti di pluripregiudicati sorpresi in atteggiamenti e luoghi sospetti.
“Queste operazioni straordinarie di controllo del territorio – ha osservato il questore Sartori -, effettuate sinergicamente con le altre componenti delle Forze di Polizia, rientrano nella più ampia strategia, concordata in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, che ha lo scopo di evitare che possano radicarsi soggetti pregiudicati che destano particolare allarme sociale e compromettono la civile convivenza, spesso privi del necessario titolo per soggiornare sul nostro Territorio Nazionale. E’ assai importante – conclude il questore Sartori – mantenere il più elevato possibile livello di legalità nella nostra Provincia, assicurando concretamente la nostra vicinanza alla cittadinanza, e facendone accrescere in tal modo la percezione di sicurezza, aspetto psicologico fondamentale per partecipare serenamente ed attivamente alla vita della Comunità”.

1 COMMENTO