Pronto il nuovo centro anti-violenza di “Telefono rosa”

MANTOVA Il Comune di Mantova ha vinto nel 2018 un bando regionale per la realizzazione della nuova sede del Centro anti-violenza – Telefono Rosa. L’intervento è stato possibile grazie al contributo della Regione Lombardia di 112.500 euro: il 90% dell’intera operazione viene da Ats, Valpadana mentre il restante finanziamento di 12.550 euro dal Comune. La nuova sede già pronta sorge al primo piano dell’edificio di edilizia sociale di via Indipendenza 2 (al piano terra c’è la sede del Club delle Tre Età), dopo che lo stesso centro ha operato diversi anni in via Tassoni.
Sono stati ricavati spazi con sale colloqui/consulenze (psicologo, avvocato, assistente sociale, mediatore linguistico), una nuova sala di ascolto per il supporto telefonico, uffici di segreteria e un ufficio direttivo, una sala gioco per i bimbi/accoglienza, un archivio, una biblioteca e una sala convegni.
Il progetto è stato redatto e realizzato dall’ufficio tecnico comunale e i lavori si sono conclusi nel marzo scorso. A fine mese è previsto il trasferimento di Telefono Rosa.

3 COMMENTI