Rientro a scuola, è caccia agli spazi

MANTOVA Si è tenuta ieri in prefettura la riunione della Conferenza Provinciale Permanente, presieduta dal Prefetto Carolina Bellantoni   per un approfondimento congiunto sulle misure da attuare in vista della ripresa dell’attività didattica nelle scuole della provincia prevista per settembre. All’incontro hanno preso parte il direttore dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Mantova Daniele Zani, il sindaco di Porto Mantovano Massimo Salvarani, il vice sindaco del Comune di Viadana Alessandro Cavallari, l’assessore Marianna Pavesi per il Comune di Mantova, l’assessore Erica Gazzurelli per il Comune di Castiglione delle Stiviere, l’assessore Raffaella Zaldini per il Comune di Suzzara, Salvatore Mannino per ATS-Val Padana, congiuntamente a Valter Drusetta, al dott. Giancarlo Poli ed alla dott.ssa Cristina Somenzi, l’ing. Lui per l’amministrazione Provinciale di Mantova ed i dirigenti degli istituti individuati quali capifila, precisamente il “Bonomi-Mazzolari”, l’istituto comprensivo di Dosolo e l’Istituto “Strozzi”. Nel corso dell’incontro sono stati affrontate le principali questioni correlate all’avvio in sicurezza delle attività scolastiche, sia sotto il profilo delle misure di sorveglianza sanitaria da predisporre per contenere la diffusione di agenti virali, sia per quanto concerne le iniziative intraprese dai singoli dirigenti scolastici con le amministrazioni locali al fine di reperire spazi idonei ad ospitare gli studenti. Per l’aspetto socio-sanitario, Mannino ha confermato che le competenti articolazioni dell’agenzia forniranno il necessario supporto ai dirigenti scolastici. Per quanto concerne, invece, l’attuazione delle direttive del Ministero dell’Istruzione, i Comuni sono al lavoro per reperire gli spazi e la realizzazione dei necessari interventi di adeguamento edilizio per ospitare gli studenti.