Rimessi in libertà e subito rimpatriati. Espulsi altri due extracomunitari

MANTOVA Uno è stato scarcerato per fine pena due giorni fa, mentre l’altro è uscito dal carcere di via Poma giusto ieri mattina. Per entrambi però, non appena rimessi in libertà, è scattata la procedura di espulsione dal territorio nazionale. Altri due extracomunitari pluripregiudicati dunque sono stati rimpatriati coattivamente a fronte dei numerosi precedenti penali accumulati in precedenza. I due, presi in carico dal personale della questura sono stati scortati nei centri di permanenza per i rimpatri, in attesa di essere riaccompagnati, a breve, nei loro Paesi di provenienza. Si tratta di R.M., cittadino marocchino, classe 1975, condannato per furto con strappo, e con alle spalle numerosi precedenti per rissa, immigrazione clandestina, più volte denunciato per inosservanza all’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale. Con decreto di trattenimento emesso dal questore Paolo Sartori l’uomo è stato quindi accompagnato al Cpr di Torino – Brunelleschi. Il secondo provvedimento invece è emesso a carico di O.C., anch’egli marocchino di 25 anni, scarcerato il 13 giugno, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato, con diversi precedenti giudiziari per ricettazione, immigrazione clandestina, inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, simulazione di reato. Nel pomeriggio di ieri è stato espulso ed accompagnato, con decreto di trattenimento firmato dal questore, al Cpr di Restinco Brindisi.

1 COMMENTO