Grande musica e poesia immortale con Ugo Pagliai stasera al “Monteverdi”

MANTOVA Questa sera alle ore 20.45 presso l’Auditorium Monteverdi (via Conciliazione 33) Società della Musica presenta – nell’ambito del più ampio cartellone di MantovaMusica – un nuovo raffinatissimo appuntamento a cavallo tra grande musica e poesia immortale: “L’amore cosmico”.
Protagonisti, il grande attore Ugo Pagliai, colonna portante della storia del teatro come del cinema italiano, e l’affiatato duo cameristico formato dal violoncellista Sergio Patria e dalla pianista Elena Ballario, il cui sodalizio, nell’arte come nella vita, dura da oltre trent’anni.
L’amore cosmico è l’amore che abbraccia ogni aspetto della vita: è il sentimento che lega le persone le une alle altre, ma è anche l’amore per la vita stessa, che spinge ogni individuo a lottare per difenderla.

Questo viaggio che dall’amore non può che riportare ad esso, per mezzo di esso ed oltre ad esso, si snoda attraverso i testi di Giacomo Leopardi, con “Canto notturno di un pastore errante dell’Asia”, i cui versi iniziali sono un inno d’amore rivolto alla luna, e “A Silvia”, lirica d’amore tra le più note di tutti i tempi.

Riconosciamo poi “L’Aquilone” di Giovanni Pascoli, che in ogni verso racchiude l’amore per le piccole cose, quindi con “la favola bella/ che ieri m’illuse, che oggi t’illude” assaporiamo la “La pioggia nel pineto” di Gabriele D’Annunzio, suggellata dalle note di Claude Debussy.

Il viaggio continua con Raffaele Alberti, Enrique Granados, Ennio Morricone, Trilussa e Alfredo Casella, Mario Luzi, Pablo Neruda e su tutti Aldo Palazzeschi con la sua “E lasciatemi divertire”, irriverente e dirompente inno d’amore per la vita e la libertà.
Biglietto unico 10 euro, Giovani under 25: 2 euro. Prenotazione consigliata tel. 0376/355566

1 COMMENTO