Premio Torresano di Asola: Angela Costa e Salvatore Aquilino

Asola Si è tenuta nella Sala dei Dieci del palazzo municipale di Asola, la cerimonia ufficiale di premiazione della quinta edizione del Premio letterario nazionale dedicato allo stampatore veneziano del 1400 di origine asolana Andrea Torresano, indetto da Gilgamesh Edizioni con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Asola, nelle due sezioni Narrativa e Poesia; un appuntamento che continua a rivelarsi un vero e proprio successo. La sezione A prevedeva la proposta di opere di poesia a tema libero. Il primo posto è andato ad Angela Cresta con Curriculum; al secondo posto Barbara Serdakowski con Versi senza verbo per clessidre mentre al gradino più basso del podio Maria Antonella D’Agostino con Parallele. Nella sezione B, opere di narrativa a tema libero, vince Salvatore Aquilino con Passione di Fedra, immediatamente seguito da Stefania Lamanna con Saudade; e da Silvia Rosati con Storia di Anna. La giuria era composta dai poeti Emanuela Dalla Libera Andrea Garbin, Anila Resuli, Serse Cardellini e Rodolfo Vettorello, dal critico letterario Claudio Fraccari, dall’editore Dario Bellini e dagli scrittori Gianluca Moro e Luca Ragazzini. Ai tre finalisti di ogni sezione è stato consegnato un diploma; l’opera vincitrice assoluta di ciascuna sezione verrà pubblicata da Gilgamesh Edizioni e distribuita sul territorio nazionale. Ai due vincitori delle rispettive categorie, infine, va un premio in denaro del valore di 250 euro. (p.z.)

20 COMMENTI