Shakespeare a Palazzo D’Arco

Mantova Domani alle 21.15 si conclude la rassegna Sere d’Estate a Palazzo D’Arco con “La dodicesima notte” una delle più note e divertenti commedie di William Shakespeare allestita dall’Accademia Teatrale Campogalliani nel 2014 con la regia di Maria Grazia Bettini. La scelta dell’opera nasce dall’intenzione di proporre, tra tutte le commedie, quella che è parodia di altre commedie di Shakespeare e potrebbe per complessità e struttura rimanere l’ultima nella creazione. I personaggi sono folli, senza saperlo, per questo il ritmo è frenetico. La commedia inizia proprio con il cantastorie Feste, che racconta di una tempesta, quasi collegandola a un’altra opera famosa, La tempesta, come se ci fosse un preludio della conclusione. Solitamente nella commedia le storie si risolvono in un cerchio che si chiude con il lieto fine, ma ne “La dodicesima notte” lo schema classico di chiusura non è previsto: la fine è sospesa perché nulla si risolve, anche l’amore non trionfa sulla realtà nella quale, al contrario, le cose belle vivono accanto a quelle brutte, le crudeltà accanto ai buoni sentimenti, l’amore romantico insieme a quello irrisolto. Insomma nella realtà non tutto finisce bene e “quel che volete” è proprio quello che Shakespeare, nella sua ultima commedia, ci suggerisce di ricercare anche nella nostra vita. Gli interpreti dello spettacolo sono Diego Fusari, Alessandra Mattioli, Luca Genovesi, Michele Romualdi, Valentina Durantini, Adolfo Vaini, Giancarlo Braglia, Gilberto Valle, Martina Ginelli, Giovanna Bertoli, Giulio Zaniboni, Andrea Frignani, Sergio Negri e Daniele Pizzoli. Le musiche originali delle canzoni sono state composte da Michele Romualdi, mentre la direzione scenica è di Lorenza Becchi e Annalaura Melotti.

3 COMMENTI