Per Bigarello nuove corse Apam Mantova centro è più vicina

Ieri la presentazione: la linea al via dal prossimo 2 maggio

S.GIORGIO BIGARELLO Si è svolta ieri mattina nella sede Apam di via dei Toscani la presentazione dei nuovi collegamenti attivati per Stradella e Gazzo Bigarello che partiranno il prossimo 2 maggio. Insieme al presidente di Apam Daniele Trevenzoli e all’amministratore delegato Claudio Garatti, era presente anche il sindaco di San Giorgio Bigarello Beniamino Morselli accompagnato dalla vice Barbara Chilesi.
«In accordo con il Comune di San Giorgio Bigarello e con l’Agenzia per il Trasporto pubblico locale del bacino di Cremona e Mantova si è deciso di attivare questo nuovo importante collegamento che permetterà agli utenti di Gazzo e di Stradella di raggiungere Mantova grazie al prolungamento della linea 12», ha spiegato Trevenzoli.
La linea 12 “feriale” verrà completamente rinnovata con un nuovo capolinea in via Cesare Pavese a Gazzo Bigarello, a cui si aggiungeranno le fermate di Gazzo Bigarello-Sp 71, civico 2; Gazzo Bigarello-strada Legnaghese, municipio; Stradella – strada Legnaghese, chiesa, Iper – via Maestri del Lavoro e Mottella – via Legnaghese, “Blue Bar”.
Le corse della linea 12 partiranno dunque dal capolinea di corso Vittorio Emanuele 1 a partire dalle 6.35, con una frequenza di un mezzo ogni 45 minuti, e termineranno al capolinea di via Cesare Pavese a Gazzo Bigarello, ad eccezione delle corse delle ore 19.50 e 20.35 che mantengono il precedente capolinea d’arrivo presso il Boma e non proseguono quindi per Gazzo Bigarello.
Modificato anche il percorso della linea 4C che terminerà tutte le corse al capolinea di piazza 8 Marzo in località Caselle di San Giorgio dopo aver effettuato le fermate di via XXV aprile 1 e 2. Tutte le corse della linea 4C dirette a Mantova partiranno dal capolinea di Caselle-San Giorgio ed effettueranno successivamente le fermate di piazzale Giotto, Giotto farmacia, Caravaggio-via Caravaggio, bv. via Perugino e via XXV Aprile 1 e 2 per poi proseguire con il percorso abituale.
«Era uno degli obiettivi contemplati nel progetto di fusione, peraltro già inserito nel bilancio – ha sottolineato Morselli -. Siamo ovviamente soddisfatti per un servizio che era richiesto a gran voce dai cittadini, in particolare da quelli di Bigarello». Per utilizzare i nuovi collegamenti e raggiungere Gazzo Bigarello, Stradella e Caselle di San Giorgio attraverso le linee 4C e 12 è necessario regolare titolo di viaggio urbano di zona A+B.
L’annuncio riguardante i nuovi collegamenti di trasporto pubblico era stato dato già qualche settimana fa, in occasione del rimpasto di giunta nella quale entrò Chilesi.

Matteo Vincenzi

1 COMMENTO