Molesta una studentessa, docente alla sbarra

Un insegnante di educazione fisica è accusato di abusi sessuali su minorenne

tribunale di mantova

MANTOVA Le accuse che gli vengono mosse sarebbero pesantissime: molestie sessuali perpetrate ai danni di una sua allieva minorenne. Con questo capo d’imputazione era finito alla sbarra un insegnate mantovano, docente di educazione fisica in un’istituto superiore cittadino. Una vicenda delicata su cui viene mantenuto il più stretto riserbo; le indagini erano scattate all’incirca due anni fa, dopo che la stessa giovanissima vittima aveva trovato il coraggio di denunciare quelle particolari e morbose attenzioni. Il presunto abuso si sarebbe consumato nel maggio 2017, nella palestra della scuola durante l’orario di lezione. Stando alle ricostruzioni degli inquirenti l’insegnante sarebbe stato solito massaggiare gli studenti dopo determinati sforzi fisici. Una prassi considerata usuale ma che quel giorno si sarebbe tramutata in qualcosa di ben più grave. Il professore, infatti dopo essersi messo in disparte dal resto della classe, avrebbe fatto coricare la studentessa ancora in tenuta ginnica, iniziando quindi a massaggiarla. Ad un certo punto però le sue mani si sarebbero spinte a ridosso delle parti intime della ragazza. A quel punto la giovane si sarebbe alzata di scatto allontanandosi. Benché combattuta se rivelare o meno quanto accaduto, alla fine aveva deciso di raccontare tutto al capo d’istituto il quale non aveva potuto fare altro che segnalare l’episodio all’autorità giudiziaria. Di qui l’inizio dell’indagine. A distanza di qualche mese da quell’episodio poi si era tenuto l’incidente probatorio nel corso del quale la minore aveva confermato quanto avvenuto quella mattina. Ieri l’apertura dell’istruttoria dibattimentale in camera di consiglio. Davanti al collegio dei giudici, in un’udienza a porte chiuse, hanno sfilato i primi testimoni della pubblica accusa, tra familiari, insegnati e compagni di classe della presunta vittima. Terminate le deposizioni il procedimento è stato quindi aggiornato al prossimo 3 ottobre per il prosieguo delle escussioni.

4 COMMENTI