Ancora truffe telefoniche a Sabbioneta, il sindaco: “Chiamate il 112”

SABBIONETA – Ancora allarme truffe telefoniche a Sabbioneta, dove già nelle scorse settimane il sindaco aveva segnalato chiamate da parte di qualche spregiudicato truffatore che chiedeva denaro agli anziani per la scarcerazione del figlio. Ora ancora truffe: questa volta, però il pretesto è la proposta di offerte convenzionate su determinati prodotti.
«Ci segnalano una nuova truffa telefonica. Questa volta chi chiama dice di essere del Comune di Sabbioneta – scrive il sindaco Marco Pasquali sulla sua pagina Facebook – e propone offerte convenzionate su determinati prodotti». Una chiamata che nasconde una truffa ed a cui l’amministrazione comunale raccomanda di fare attenzione.
Il Comune, infatti, sottolinea come non esista alcuna offerta da parte dell’ente invitando, al contempo, i cittadini a contattare immediatamente i carabinieri qualora dovessero ricevere telefonate sospette.
Questa non è, purtroppo, la prima truffa telefonica segnalata dal Comune: già nelle scorse settimane, infatti, diverse erano state le segnalazioni circa truffe ai danni degli anziani: le vittime, in quel caso, venivano contattati da falsi avvocati che chiedevano denaro per il rilascio di figli dal carcere a seguito di fantomatici incidenti stradali.