Muore una settimana dopo il malore accusato in casa

L'ospedale Carlo Poma di Mantova

SAN BENEDETTO PO San Benedetto PoUna combinazione fatale e sfortunatissima di eventi: la moglie e la figlioletta all’estero per la triste occasione del funerale di una parente della consorte, e il malore che lo colpisce proprio in quel giorno – uno dei rarissimi – in cui si trovava solo in casa. E infine la beffa atroce: perchè dopo che alcuni vicini lo avevano scoperto e dato l’allarme, per lui le condizioni non sembravano gravissime; e invece ieri la notizia che nessuno avrebbe voluto scrivere.  Marco Carletti, il 53enne colpito da malore lo scorso 22 agosto nella sua abitazione a San Benedetto, è deceduto ieri all’ospedale di Mantova. L’uomo lascia la moglie e una figlioletta di appena 4 anni.
La vicenda ha destato profondo sconcerto e commozione in paese a San Benedetto dove tutti conoscevano il 53enne e la moglie: una coppia molto unita che qualche anno fa era stata allietata dalla nascita di una bambina. Nei giorni scorsi la notizia di un lutto aveva costretto la coppia a separarsi: la moglie del 53enne, una donna di origine bulgara, aveva ricevuto la notizia della scomparsa della propria nonna e si era recata nel paese d’origine con la bimba per assistere alle esequie. In quei giorni il malore colpisce il 53enne che non risponde più al telefono alle chiamate della moglie la quale, allarmata, allerta i vicini. Avviene così la drammatica scoperta e il ricovero all’ospedale dove i primi ottimismi vengono spenti dall’improvviso e fatale peggioramento dell’uomo. I funerali si svolgeranno domani alle 15.30 nella Basilica Polironiana.

1 COMMENTO