Un livornese primo al concorso di pittura di Rivalta “Mincio Art”

RIVALTA (Rodigo) – La giuria del concorso di pittura abbinato alla seconda edizione dell’esposizione di arte contemporanea “Mincio Art” ha emesso i propri verdetti.
Ieri pomeriggio in sala “B. Ascari” di Fondo Mincio A Rivalta sul Mincio si è svolta, nella giornata conclusiva di “Natale Fondo Mincio”, la cerimonia di premiazione delle opere selezionate dal gruppo di esperti guidati dall’artista mantovana Silvia Caimi.
L’iniziativa ideata dalla Pro Loco “Amici di Rivalta”, con l’intento di assegnare all’arte, intesa in questo caso nella forma pittorica, di promuovere a livello nazionale il borgo rivierasco e molti dei suoi aspetti più caratteristici, e allestita con il patrocinio del Comune di Rodigo ha colto nel segno ancora una volta.
L’ottimo lavoro predisposto da  Francesco Saccagi , curatore di ogni fase del concorso e della mostra, ha fatto si che in sala “B. Ascari” fossero esposte ben 152 quadri di pittori provenienti da molte località del Paese.
Ieri, quindi, alla presenza sua, del presidente della Pro loco,  Loris Bassi , e del sindaco di Rodigo,  Gianni Grassi , si è svolta la cerimonia di consegna dei vari riconoscimenti. Ad aggiudicarsi l’edizione 2019 e al tempo stesso divenire protagonista, con il proprio quadro, del manifesto dell’edizione 2020 è stato  Gianfranco Pogni  di Livorno al quale è andato il premio messo in palio dalla Pro loco.
Oltre a lui sono stati premiati,  Romano Bertelli  di Ostiglia, premio Fondazione Villa Carpaneda,  Marina Basaglia  di Cerea (Vr), Premio Roberto Coffani alla memoria, Alberto Zappa di Desenzano (Bs), premio Commercianti di Rivalta,  Pierangelo Arbosti  di Ghedi (Bs), premio Agricola Francescon,  Bruno Ceselin  di Divignano (No), premio Centro Sociale “Posiun Granda”,  Beatrice Capelotti  di Codroipo (Ud), premio Commercianti di Rivalta, e  Vittoria Bubnova  di Polena Trocchia (Na), medaglia d’oro Pontificio Papa Francesco.
Paolo Biondo

2 COMMENTI