Calcio Promozione – Gabrieli: “La Castellana ha cominciato la risalita: adesso tocca a noi”

L’attaccante della Castellana Devid Gabrieli

Castel Goffredo Ha frequentato le giovanili del Mantova fino alla Berretti ed ha fatto parte della rosa del primo anno di serie D. Poi l’attaccante del ‘99  Devid Gabrieli è passato al Villafranca, dove ha contribuito alla promozione dall’Eccellenza alla serie D della squadra veronese, è quindi andato al San Lazzaro in Eccellenza, quest’anno l’allenatore  Alessandro Cobelli lo ha voluto con lui alla Castellana. Finora ha messo a segno 4 reti, con i dilettanti non ha tenuto il conto ma le segnature dovrebbero essere una quindicina. E’ suo il gol che domenica scorsa ha consentito alla Castellana di battere l’Asola.
Ci racconti il gol di domenica?
«E’ nato da un calcio d’angolo, uno schema che abbiamo provato e riprovato in allenamento secondo il quale ognuno deve attaccare una zona dell’area piccola. Sulla bandierina si è portato Salardi che ha calciato sul palo più lontano, mi sono trovato la palla sui piedi, è stato per me facile mandarla in rete».
Come ti trovi a Castel Goffredo?
«Benissimo con tutti, società allenatore, che peraltro conoscevo fin dall’anno precedente, e compagni di squadra. E’ proprio un bell’ambiente».
Anche in campo con Buonaiuto?
«Assolutamente sì. Abbiamo compiti diversi, ma quando ci sono le condizioni per dialogare in campo lo facciamo».
Siamo quasi a metà campionato, come vedi il girone di quest’anno?
«E’ la prima volta che gioco in Promozione, ma dai giornali ho sempre seguito tutti i campionati, ne ho parlato anche con chi conosce bene la categoria. Tutti mi dicono che quello di quest’anno è un girone impegnativo e che il livello si è alzato non poco rispetto agli anni scorsi».
A tuo parere, dove potrà arrivare la Castellana?
«Abbiamo iniziato con un passo abbastanza lento anche per il fatto che tre giocatori importanti come Salardi, Martino Olivetti e Borghi, per una ragione o per l’altra, non giocavano. Ultimamente, come dicono i recenti risultati, ci siamo ripresi. Quando parliamo tra di noi in squadra, siamo tutti concordi nel voler arrivare il più alto possibile. C’è da giocare più di mezzo campionato, tutto è ancora da decidere. Intanto pensiamo al Bienno che incontreremo domani sera».
Appunto domani sera, alle 20.30, la Castellana ospiterà il Bienno al Comunale per recuperare la gara non disputata il 17 novembre. (gi.bo.)

2 COMMENTI