Calcio Serie C – Verso i play off: Guccione-Bortolussi, la sfida si rinnova

Guccione e Bortolussi
Guccione e Bortolussi

MANTOVA Sabato sera si rinnova la sfida tra  Filippo Guccione e  Mattia Bortolussi, i due super bomber del girone B. La beffa per Guccione si è consumata proprio all’ultima giornata, che il “nostro” ha dovuto saltare causa squalifica e che, dall’altra parte, ha visto Bortolussi in gol contro l’Arezzo. Risultato: proprio grazie a questo centro, il 16esimo stagionale, Bortolussi si è aggiudicato il titolo di capocannoniere davanti a Guccione fermo a 15.
Per tutta la stagione i due si sono inseguiti e marcati a distanza. Il cesenate ha comandato per lunghi tratti la classifica, poi è calato vistosamente (anche per colpa del Covid che l’ha colpito) e in 15 partite tra febbraio e aprile ha messo a segno solo due gol. Proprio in questa fase è esploso Guccione, che nel girone d’andata era rimasto a sua volta fermo per un mese causa infortunio. Anche grazie ai rigori (del resto, pure il saperli trasformare è un’arte), SuperPippo si è arrampicato in cima alla classifica, cullando il sogno di laurearsi “bomber del girone”. Si è dovuto accontentare del secondo posto, ma questo nulla toglie alla sua eccellente stagione, coronata dal rinnovo triennale del contratto. Una bella storia di riscatto, quella dell’attaccante biancorosso. Come del resto quella di Bortolussi, di quattro anni più giovane (è un ’96) e di stagione in stagione sempre più prolifico. Negli incroci in campionato i due non hanno mai segnato. Chi romperà la tradizione sabato sera?