Ciclismo Juniores – A Marmirolo c’è il Trofeo dei Prati Stabili

MARMIROLO Tutto è pronto a Marmirolo per la prima edizione del Trofeo dei Prati Stabili. L’attesa degli appassionati lascerà il posto, oggi pomeriggio, all’adrenalina che alimenterà tra i presenti lungo il tracciato emozioni ed entusiasmo. Sulla linea di partenza della manifestazione, organizzata dall’Uc Ceresarese in collaborazione con lo Sci Club Marmirolo, il Comitato provinciale Fci e il Comune di Marmirolo si porteranno circa 150 Juniores in rappresentanza delle formazioni più blasonate della categoria. Questo evento andrà ad inserirsi tra le proposte che i sei comuni e le rispettive latterie hanno ideato di anno in anno per dare maggior risalto al valore socioeconomico del progetto Grana Padano dei Prati Stabili. Inoltre si punterà anche a promuovere e valorizzare tutti gli aspetti più significativi, da quelli ambientali a quelli storici, da quelli culturali a quelli enogastronomici, dei vari territori. Per questo anche il Parco del Mincio ha dato il proprio patrocinio. Ponendo l’attenzione alla competizione, per i colori mantovani, da seguire con attenzione le prestazioni che offriranno gli juniores: Luca Rezzaghi e Diego Ressi per il Team Giorgi e Marco Trentini e Tommaso Marocchi per il Villadose. Per quanto concerne il percorso, gli atleti dovranno pedalare per 133,500 km; la linea di partenza e lo striscione d’arrivo saranno predisposti nella zona dell’area feste di Marmirolo. La prima parte della gara sarà in linea per 63,500 km che porteranno i protagonisti a transitare sulle strade dei sei Comuni del progetto Prati Stabili ovvero Marmirolo, Roverbella, Goito, Volta Mantovana, Cavriana e Porto. Completato questo primo tratto si raggiungerà il borgo di Soave dove gli atleti dovranno effettuare 4 giri di un circuito di 7 km per poi puntare al circuito conclusivo di Marmirolo. Qui si svolgerà la parte conclusiva della competizione ovvero un altro circuito di 7 km che verrà ripetuto 6 volte. La bandiera a scacchi verrà abbassata alle 14.30. La direzione di corsa sarà affidata agli esperti Lido Baracca e Simone Pezzini.