Tamburello – La prossima serie A al via il 24 marzo

gasperetti ioris

MANTOVA La Fipt (Federazione italiana palla tamburello) ha pubblicato i calendari della prossima stagione di serie A e di serie B, campionati che inizieranno, rispettivamente, il 24 marzo e il 31 marzo. La serie A è composta da 11 squadre, la B di due gironi da 7. Le formazioni mantovane in A sono 7: Guidizzolo, Solferino, Castellana, Cavrianese, Ceresara e Cereta. Tra queste, soltanto il Cereta è una neopromossa. Anzi, il Cereta è alla sua prima apparizione nella massima serie, come del resto lo era alla sua prima esperienza in B.
Il regolamento dei campionati, per quanto si sa, non è stato ancora pubblicato. Risulta che la Commissione tecnica stia ragionando su una sola formula: dal momento che si vuol portare la A a 10 squadre (sembrava che già quest’anno lo fosse), molto probabilmente vi saranno 2 retrocessioni dalla serie A alla serie B e soltanto una promozione dalla serie B alla serie A.
Per quanto riguarda la massima serie, è stato recentemente approvato un regolamento secondo il quale a ciascun giocatore di serie A e di serie B è stato attribuito un punteggio per raggiungere il quale si è tenuto conto del ruolo, del minutaggio, del risultato finale, ecc. I giocatori sono stati suddivisi in “titolari” e “riserve”. In ogni gara non potranno esserci più di 1800 punti tra i titolari e 150 tra le riserve.
Dice il presidente del Castellaro, Arturo Danieli, che quest’anno ha vinto Supercoppa e Coppa Europa e si è classificato secondo in campionato e in Coppa Italia: «Sia il Cavaion che noi eravamo contrari al nuovo regolamento. Ne prendo atto e spero che serva al movimento tamburellistico. In campionato vedo tre protagoniste: Cavaion, Solferino e noi».
La prima giornata prevede due derby: Guidizzolo-Cavrianese e Solferino-Ceresara, il Castellano riposa.

7 COMMENTI