Fiasconaro (M5s): “Ritardi e cancellazioni, assessore riferisca in Commissione”

Una decina di corse soppresse sulla Mn-Mo

MANTOVA – «Il rebus rimborsi, denunciato dalle associazioni pendolari, è l’esempio lampante di come a rimetterci siano sempre i cittadini. Regione Lombardia da una parte consente a Trenord di autocertificarsi i dati sui ritardi validandoli in prima persona, dall’altra litiga con Rfi in un reciproco e continuo scarico di responsabilità. Il problema è che alla fine, a restare con il cerino in mano, sono i pendolari della martoriata linea Milano-Cremona-Mantova. Penalizzati da un servizio scadente, dalle continue cancellazioni, dagli ormai inaccettabili ritardi e, stando a quanto denunciato dai Comitati pendolari, anche costretti a fare i conti con il rebus rimborsi. Sarebbe utile che l’assessore Terzi venisse in Commissione a riferire nel merito di quanto accade su questa linea, che certamente non è l’unica sulla quale si registrano difficoltà, ma sulla quale il servizio peggiora quotidianamente» così il Consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Andrea Fiasconaro, in merito alle segnalazioni dei pendolari sulla linea Milano-Cremona-Mantova.