Saldi in corso Umberto a Mantova, negozi in vendita. Undici saracinesce abbassate

MANTOVA Numerose le voci di chiusura, o di mancate riaperture a settembre, dopo le ferie estive. Ma per alcune prestigiose vetrine del centro storico, e di corso Umberto I in particolare, la saracinesca giù si traduce in trasloco. Questo il caso dei negozi Nike (gruppo Bernardelli) di corso Umberto, attualmente in liquidazione totale per trasferimento, e della consociata “Bernardelli – donna” di via Roma. Per entrambe queste prestigiose vetrine non si tratta di una chiusura vera e propria, ma solo di un trasferimento; anzi, potremmo definirlo quasi un ritorno all’origine, dato che entrambe queste diramazioni finiranno nel mega-store che la stesa proprietà sta predisponendo sempre in corso Umberto, nella Galleria del complesso già sede del Circolo Cittadino, dove la nota impresa era partita negli anni ’80.
Ma se per Bernardelli si tratta di una chiusura più apparente che reale, vero è invece che le vetrine lasciate vuote nel corso vanno ad aggiungersi alle numerose altre che attendono – talvolta da anni – di rimpiazzare attività cedute e mai riaperte. E sono 11 ad oggi i negozi sfitti. Qualcuno avrebbe dovuto riaprire, sia pure sotto altra forma, e non ha riaperto. Per esempio il “Simon Sport”, annunciato come ristorante di prossima apertura, ma che vede oggi il cartello “affittasi” sulla vetrina mutato in “vendesi”. Né hanno trovato il subentrante altri spazi importanti o storici: da quelli di “Paul & Shark” trasferito a Verona, a quelli di “Club 33”.

4 COMMENTI