Ponte dei Tedeschi, a breve un’indagine geologica

Risultati a metà aprile

OSTIGLIA Uno spiraglio, ma che potrebbe rivelarsi decisivo per sbloccare la situazione relativa al manufatto denominato Ponte dei Tedeschi a Ostiglia, storico punto di collegamento tra la statale e le vie che conducono alle località di Comuna Santuario e Comuna Bellis: sullo storico ponte, inagibile dal maggio 2012 a causa dei danni riportati nel terremoto, la Soprintendenza ha dato il via libera per una indagine geologica volta ad appurare le condizioni del terreno su cui appoggia il manufatto.
Un esame che servirà a dare indicazioni utili su quale tipo di intervento attuare tenendo conto che molte soluzioni progettuali non sarebbero praticabili o comunque rischierebbero di essere troppo onerose rispetto ai 125mila euro inizialmente previsti per l’opera. Anche se occorrerà attendere la metà del mese di aprile per avere i risultati di questa indagine è possibile che, alla fine, la soluzione progettuale sia quella pensata inizialmente dal Comune di Ostiglia, ovvero un rinforzo degli archi e la realizzazione di una soletta di sostegno in cemento armato che diano più stabilità al ponte. Una soluzione progettuale che renderebbe il ponte nuovamente transitabile da pedoni e ciclisti ma che non lo restituirebbe alla carrabilità. Sono escluse per il momento altre soluzioni progettuali come un nuovo ponte e la conservazione di quello attuale come manufatto storico o la realizzazione di una pista ciclopedonale che “scavalchi” il ponte attuale. Qualche certezza in più si avrà tra un mese e mezzo.

Nicola Antonietti

1 COMMENTO