Basket Serie A2 – Pompea con Montegranaro per riprendere la marcia

Ghersetti
Ghersetti

Mantova Ritornare alla Grana Padano Arena cercando di liberare la testa dalla tragedia accaduta tra quelle mura solo sette giorni fa durante il derby contro Ferrara e provare a riscattare il passo falso proprio contro gli estensi. Vuole tornare a correre la Pompea e davanti a sé l’ostacolo di turno si chiama Montegranaro. Squadra che fino a questo momento ha raccolto meno di quanto seminato (specialmente in estate con una squadra allestita per ben altra posizione di classifica e un allenatore di indubbio valore per la categoria come Franco Ciani, sollevato dall’incarico tre settimane fa). Le squadre ferite sono sempre un’insidia e coach Finelli predica massima attenzione: «La squadra di Montegranaro è cambiata rispetto a quando l’abbiamo incontrata all’andata, è cambiato l’organico e la guida tecnica. L’arrivo di Cortese ha aggiunto esperienza oltre che talento e pericolosità al tiro. I nostri avversari si trovano anche in un momento di fiducia con le loro due vittorie consecutive. Dunque sarà molto importante la nostra regolarità difensiva su tutti i 40 minuti, perché Montegranaro è una squadra in grado di produrre tanti punti, dalla coppia americana, continuando con Cortese, Cucci, Serpilli e Bonacini. Hanno un buon attacco, uno dei migliori del campionato. La nostra solidità in retroguardia sarà il primo punto. Poi dobbiamo cercare di più in velocità in campo aperto e aumentare il numero dei possessi, per alzare i nostri punti in attacco grazie ad un miglior sviluppo del contropiede e delle soluzioni dentro l’area». Sia Mantova che Montegranaro si presentano a ranghi completi.