Basket Serie A2 – Pompea verso gara-1 play off. Morse: “Daremo il massimo”

Anthony Morse
Anthony Morse

Mantova Si respira aria di play off in casa Pompea. Domani si gioca gara-1 con Bergamo (ore 18) e si parte in trasferta al PalaAgnelli, così come per gara-2 martedì 30. Senza un obiettivo preciso ma cercando di rendere la vita difficile ad una formazione che si è piazzata al quarto posto nel girone Ovest e dunque avversario nuovo per la Pompea di coach Finelli. Con lui e con il pivot Anthony Morse abbiamo cercato di introdurre i temi di questo confronto ricordando che passare il primo turno dei play off sarebbe il miglior risultato di sempre per gli Stings. L’americano della Pompea è molto carico: «La squadra arriva a questo appuntamento consapevole di aver centrato un grande risultato – commenta – Sul nostro cammino troveremo una squadra forte, ma la affrontiamo con lo scopo di dare il massimo sul campo». Subito il pensiero si sposta sui connazionali Roderick e Taylor. «Roderick è un cecchino che firma tanti canestri, mentre Taylor fa un ottimo lavoro e dovremo cercare di contenerli in difesa. In gara-1 dovremo dimenticarci del sostegno che avranno i nostri avversari e pensare solo a noi stessi, cercando di esprimere il nostro miglior gioco. Non c’è un obiettivo dopo salvezza e play off centrati: cercheremo di vincere più partite possibili». Coach Alessandro Finelli spiega con quale spirito la Pompea affronta i play off: «Ci arriviamo con tanta adrenalina in corpo e il desiderio di cimentarci in ulteriori sfide dopo aver centrato l’obiettivo. Partiamo con tanta carica pur giocando le prime due gare in trasferta. Un passo alla volta, avendo ben chiaro che il prossimo step è passare un turno. Per noi sarebbe un grande risultato come per la società e per la città. Serve tanta concentrazione e fisicamente arriviamo bene all’appuntamento con allenamenti brevi ma molto intensi, dovendo giocare ogni due-tre giorni. Tatticamente stiamo preparando la partita contro una squadra nuova, mai affrontata. Siamo concentrati sulla nostra identità e consapevoli che dobbiamo giocare con corsa ed energia in attacco e in difesa con quell’aggressività che produce rimbalzi e palle recuperate. Affrontiamo una formazione esperta, che ha giocato una stagione molto regolare e in Coppa Italia ha battuto Montegranaro. Taylor e Roderick sono i punti di forza di un gruppo di tiratori formato dell’ex Casella, Sergio e Fattori e due pivot italiani, Benvenuti e Zucca. Ci arriviamo con tanto entusiasmo e contenti perché avremo tanti tifosi al seguito. Bergamo gioca come noi in campo aperto in velocità e dovremo cercare di non lasciare punti facili nei primi secondi delle azioni avversarie. Ferrara è disponibile mentre Visconti è stato fermo per un problema alla caviglia rimediato a Jesi. Ma è rientrato in gruppo e ha recuperato».

1 COMMENTO