Tamburello Serie A maschile – Coppa Italia, gran finale con Castellaro-Guidizzolo

22
Il Guidizzolo

Segno (Tn) Saranno Castellaro e Guidizzolo a sfidarsi stasera nella finalissima della Coppa Italia di Serie A maschile in programma alle ore 21 sulle sferisterio di Segno, in Trentino. Dopo il successo dell’anno scorso dell’Arcene, il trofeo tornerà dunque a Mantova, ma questo già si sapeva visto che le quattro semifinaliste erano tutte squadre di casa nostra. Nel secondo match disputato venerdì sera, il Guidizzolo si è imposto con relativa facilità sulla Cavrianese, che aveva Gozzelino non al meglio della condizione. La squadra guidata da Biagi ha sfoderato un’ottima prova a livello collettivo e l’ha spuntata in due set (6-3, 6-1) in due ore di partita. L’equilibrio è durato fino al 3-3 del primo set, poi il Guidizzolo ha preso decisamente il comando delle operazioni, aggiudicandosi sette giochi di fila e chiudendo la pratica. «Eravamo in serata e tutti hanno giocato bene – afferma il presidente Grandi – nella splendida prova del collettivo merita una menzione Foroni, il migliore in campo. E’ stata una partita piacevole, con dei buoni scambi, merito anche della Cavrianese che ci ha provato fino alla fine. Ora giochiamo la finale contro il Castellaro, che parte favorito. Ma è una partita secca e se i ragazzi saranno in grado di ripetere l’ottima prestazione offerta venerdì, possiamo dire la nostra per la vittoria».
«Avevamo Gozzelino non al massimo – rimarca, da casa Cavrianese, il presidente Oscar Tondini – ma dalla squadra non ho visto quella reazione da leoni che ci doveva essere per rimediare a questo handicap. Siamo parsi fin troppo arrendevoli e per questo c’è grande delusione in tutti noi».
La Coppa tornerà a Mantova, dunque, e sarebbe la sesta a finire nella bacheca del plurititolato Castellaro, che ha già prenotato anche l’ennesimo scudetto. Mentre per il Guidizzolo sarebbe una storica prima volta. «Si affrontano le prime due squadre in classifica del campionato – osserva Arturo Danieli, patron dei favoriti collinari – e tutto può accadere. Diciamo che entrambe hanno il cinquanta per cento di possibilità di vincere la Coppa. Per quanto ci riguarda, in semifinale contro il Solferino abbiamo sofferto parecchio prima di spuntarla al tie break. Stasera voglio vedere in campo il Castellaro dei giorni migliori, con tutti gli atleti al meglio della condizione».