In arrivo 340 milioni per la tratta ferroviaria Mantova-Milano

Andrea Fiasconaro
Andrea Fiasconaro

Mantova Un finanziamento sostanzioso da 340 milioni di euro è la dotazione che il ministero dei trasporti ha deciso di destinare alle infrastrutture ferroviarie del mantovano, con un atteso vincolo di destinazione: quello del raddoppio della tratta ferroviaria Mantova-Milano.
Un raddoppio strategico, dato che tale limite attualmente obbliga i convogli da e per Milano a utilizzare lo stesso materiale rotabile, producendone l’usura anticipata con i ben noti disguidi e conseguenti disservizi per il pubblico dei viaggiatori.

In questi giorni infatti il ministero di Toninelli ha sbloccato finanziamenti pari a 15 miliardi per rafforzare le ferrovie nazionali e locali. Sono previsti pertanto 340 milioni per il raddoppio della Mantova-Milano tra le opere prioritarie incluse nell’aggiornamento 2018-2019 del contratto di programma Rfi. «Dopo tante parole e nonostante i voti contrari del Pd al decreto sbloccacantieri i soldi sono arrivati», commentano i pentastellati  Alberto Zolezzi e  Andrea Fiasconaro.

2 COMMENTI