Spaccata al ristorante: 41enne nei guai

MANTOVA Ha lasciato la sua firma sul luogo del delitto e così nel giro di una settimana è stato identificato e denunciato per furto aggravato. Si tratta di un pluripregiudicato 41enne di Mantova tradito dalla sue impronte digitali lasciate sulla vetrata del ristorante Tortelli & Friends di via Luzio quando lo scorso primo dicembre aveva tentato di mettere a segno un furto. A smascherare il malvivente sono stati gli agenti della Polizia Scientifica, il cui contributo tecnico si è rivelato fondamentale per l’analisi della scena del crimine. Grazie, infatti, al sopralluogo effettuato subito dopo il tentativo di furto, l’acquisizione di alcune impronte digitali lasciate dal ladro è risultata fondamentale per individuarlo. Gli agenti erano intervenuti lo scorso primo dicembre, al Tortelli & Friends dove era stato segnalato un furto: un individuo aveva cercato di entrare nel ristorante dopo aver infranto la vetrata. Disturbato dal figlio del proprietario che abita nelle adiacenze, il ladro era stato costretto a darsi alla fuga, ma nelle fasi concitate della spaccata, pur avendo adottato ogni cautela per non rendersi riconoscibile, aveva lasciato le proprie impronte sulla superficie della vetrata d’ingresso mentre cercava di infrangerla con un piede di porco. Sul posto erano intervenuti prima gli agenti della Volante che avevano provveduto a “congelare” la scena del crimine che veniva poi passata al setaccio dai loro colleghi della Scientifica. Proprio a seguito della complessa e delicata attività effettuata dalla Polizia Scientifica è stato possibile dare un nome ed un volto a quelle impronte, una volta comparate con quelle contenute nella Banca Dati del Ministero dell’Interno: esse sono risultate appartenere ad un 41enne mantovano pluripregiudicato, già conosciuto agli inquirenti, e che ora dovrà rispondere alla giustizia anche per questo reato.

3 COMMENTI