Nuove condutture nelle frazioni Lavori per un milione di euro

Lavori nelle località Grole, Santa Maria, Bertasetti e Pedercini

CASTIGLIONE Al via entro la primavera i lavori di rifacimento della conduttura principale dell’acqua nelle frazioni a nord di Castiglione. Un milione di euro di lavori che prenderanno le mosse entro la fine della primavera per concludersi nel giro di due o tre mesi. Verranno posati circa tre km di nuove condutture e contestualmente verranno rifatte le strade sotto cui passeranno le nuove tubazioni. Un lavoro decisamente corposo quello che prenderà il via nel corso delle prossime settimane. Si tratta appunto della sostituzione delle attuali condutture che portano l’acqua nelle frazioni e località di Grole, Santa Maria, Bertasetti e Pedercini. L’attuale conduttura si trova non sotto le strade ma scorre sotto alcuni campi agricoli e proprio per questo motivo verrà dimessa. La nuova conduttura invece verrà realizzata sotto ad alcune strade che, contestualmente, conclusi i lavori, verranno rifatte nella metà carreggiata interessata dall’intervento. Come spiega il sindaco  Enrico Volpi, che insieme alla giunta lunedì scorso ha dato il via libera, le condutture attuali sono vecchie di alcuni decenni e sono realizzate in fibrocemento. Le nuove tubazioni invece saranno in ghisa e polietilene e, poiché saranno situate sotto le strade e non sotto terreni agricoli, anche eventuali lavori e manutenzioni saranno molto più agevoli.
La conduttura principale partirà dai pozzi in località Santa Maria per arrivare fino al deposito che si trova a Grole, passando sotto via Bertasetti, via Fichetto, via Astore, via Ospedale Valle Scura. Tutte le strade in questione verranno rifatte in corrispondenza degli scavi per la posa. Via Ospedale Valle Scura verrà sistemata fino all’incrocio con via Valle Scura.
Costo dell’intervento: un milione di euro, finanziati in totale da Aqa, il gestore dell’acqua operante a Castiglione. In tutto verranno posati circa 3 chilometri di nuove tubazioni: oltre alla conduttura principale, verranno rifatti anche tutti gli allacciamenti alle abitazioni.
«È un intervento importante per quella porzione di territorio di Castiglione – afferma Volpi – per il quale ringaziamo Aqa e Tea Acque, di cui il gestore della nostra cittadina fa parte. Si tratta di un intervento importante perché l’acqua è un bene primario e fondamentale e dunque è necessario che le infrastrutture siano moderne e funzionali, per il bene di tutta la cittadinanza».
Nel giro di tre mesi dalla fine della prossima primavera, dunque, l’intervento dovrebbe concludersi con la posa delle nuove tubazioni e in contemporanea con la dismissione delle condutture attualmente utilizzate, che comunque non verranno eliminate ma rimarranno nel sottosuolo dove si trovano ora.

27 COMMENTI