Basket Serie A2 – Pompea per il tris nel derby con Ferrara

Veideman difende palla
Veideman difende palla

Mantova In questo rush finale il derby con Ferrara assume un’importanza fondamentale per la Pompea (ore 18). Due punti stasera alla Grana Padano Arena, e la terza vittoria di fila, permetterebbero agli Stings di vendicare lo stop dell’andata per 79-90, ma soprattutto di rafforzare il nono posto-play off dall’assalto del Ravenna (ieri sera contro Roseto). Tra gli emiliani è in forte dubbio la guardia Swann per i guai muscolari ai flessori della coscia sinistra patiti contro Verona, match perso 82-76, il primo dopo ben 4 vittorie di fila. Sarà quindi l’ennesima battaglia da portare a casa per Luca Vencato e compagni, che come a Piacenza dovranno fare a meno di Matteo Ferrara, fermo per l’operazione al dito fratturato della mano destra. La Bondi invece recupera Davide Liberati, che contro gli scaligeri si era lussato il mignolo sinistro. «Ferrara è molto diversa rispetto alla partita di andata – spiega il tecnico Alessandro Finelli – Sono cambiati il coach e parte dell’organico; ci troviamo un’avversaria in salute che ha vinto 4 delle ultime 5 gare con importanti colpi in trasferta. Hanno talento e fisicità. Campbell ha dato maggiore profondità alla squadra e al talento di Ferrara. È importante avere grande umiltà e senso di responsabilità, dunque ognuno deve portare una fetta di questi valori. La squadra è sicuramente pronta a giocare una partita consistente, partendo da questo tipo di atteggiamento proprio perché ci saranno tante sfide importanti: a rimbalzo per i nostri lunghi e sul perimetro. Dobbiamo trovare la capacità di giocare in velocità». «Per noi sarà una trasferta dura – spiega Spiro Leka, l’allenatore della Bondi Ferrara – Più ci avviciniamo alla fine della stagione regolare, più nessuno ti vuole regalare qualcosa. Mantova è in buona salute, compagine solida, con il nuovo corso sono maggiormente temibili e adesso sta facendo prestazioni di buon livello. Trasferta difficilissima, dal canto nostro l’affronteremo al massimo delle nostre potenzialità. Rispettiamo la Pompea, ma noi andremo là per fare la nostra prestazione: andremo a dare battaglia, con assenze o meno il nostro atteggiamento non deve cambiare. A Mantova capitan Fantoni e compagni saranno seguiti da un discreto numero di supporter. Prima della palla a due, alla Grana Padano Arena si terrà un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Marco Sguaitzer.