Calcio a 5 serie A – Kaos, a Rieti un’altra gara di fuoco

kaos
Teaenergia e Mantova Calcio a 5 hanno rinnovato il legame

Mantova «Ci aspetta una gara tosta, difficile, contro una compagine costruita per vincere lo scudetto. Hanno in panchina l’allenatore più vincente del campionato spagnolo, Duda, e lo scopo dichiarato di essere il terzo incomodo delle due litiganti per il Tricolore, Acqua&Sapone e Pesaro. Hanno detto apertamente di voler aggiudicarsi il titolo, quindi sappiamo già cosa ci attende nel Lazio».
Il direttore sportivo del Kaos Mantova  Cristiano Rondelli presenta così la sfida di stasera tra i biancorossi e il Rieti (calcio d’inizio alle ore 20.30). I biancorossi tornano in campo dopo soli tre giorni dall’ultimo impegno. Devono superarsi, e dimostrare di non soffrire di vertigini, dopo aver conquistato a sorpresa il primo posto nel campionato di A, al termine della partita di martedì contro il Signor Prestito Cmb Grassano. C’è grande interesse nel mondo del futsal per il Mantova, capolista pronta a sovvertire i pronostici. Motivo in più per tenere i piedi per terra, soprattutto contro squadre molto esperte, che potrebbero infliggere dure lezioni, se non affrontate con la giusta attenzione.
«Rieti non ha ancora carburato ed ha un punto meno di noi, è vero – dice Rondelli – ma non possiamo permetterci distrazioni in questo momento. E’ un bel banco di prova per confermare quello che abbiamo fatto sino a questo momento». Sul fronte giocatori preoccupa l’assenza di  Ricordi, espulso nel match contro Grassano: l’estremo difensore è sicuramente uno dei punti di forza della compagine virgiliana. Ma toccherà al giovane  Prado che, già subentrato nell’ultimo turno al titolare, ha lasciato intravedere buone cose e si è meritato dunque piena fiducia da parte di tutto lo staff. Un’occasione d’oro anche per lui per mettersi in mostra.
A condizionare il match potrebbe essere anche il caldissimo pubblico della formazione reatina, come sottolinea lo stesso Rondelli: «Nel loro impianto arrivano facilmente a 1.000 o 1.500 spettatori, pronti a scatenare l’inferno. Dobbiamo essere concentrati e limitare al minimo gli errori».

E’ stato annunciato ieri il rinnovo dell’accordo che lega Teaenergia e Mantova Calcio a 5. Un binomio che prosegue con grande soddisfazione da entrambe le parti. «Siamo orgogliosi di avere al nostro fianco Tea – dice il ds Rondelli -, in collaborazione con l’azienda stiamo preparando la seconda edizione della Winter Cup, competizione che coinvolgerà, ci auguriamo, almeno 80 squadre di ragazzi da tutta la provincia». «Tea è sensibile alle eccellenze del territorio e ha voluto rinnovare questo accordo – ha detto il presidente di Tea  Massimiliano Ghizzi – anche, ma non solo, in considerazione dei risultati che spero ripeteranno anche quest’anno. Come sempre sosteniamo i più giovani, soprattutto nell’ottica di formare, educare e crescere i nostri ragazzi con gli esempi di squadre di alto livello. Importante anche l’opera di recupero che la società ha portato avanti del centro sportivo del quartiere di Lunetta».

3 COMMENTI