Rugby serie B – Paolo Cafarra: “Caimani pronti alla prova del campo”

caffa
Paolo Cafarra (foto Pone)

Bondanello Nonostante la giovane età (è un classe 1996), Paolo Cafarra, mediano di mischia dei Caimani Rugby Viadana, è uno dei giocatori “storici” del club, alla quinta stagione consecutiva con la maglia neroverde.

«I Caimani di quest’anno hanno fatto un grande cambiamento – racconta Cafarra – vedo il gruppo molto pronto dal punto di vista atletico, tutto grazie al duro lavoro fatto nella pre-season assieme all’head coach Pavan e al preparatore Negri. Abbiamo tanto voglia di giocare, ma soprattutto di metterci in gioco: la stagione sarà lunga, ma siamo davvero un bel collettivo e so quali sono le nostre potenzialità».
«Sono tanti gli obiettivi che ci siamo posti in questa stagione – continua Paolo – il primo è non retrocedere di categoria. Abbiamo le qualità per piazzarci molto più su: i -12 punti di partenza non aiutano, ma è un ostacolo che possiamo arginare se diamo il 100%, in campo e fuori dal campo. Ogni anno siamo riusciti a superare questa grande difficoltà e sono fiducioso».
«Il mio obiettivo personale, invece, è quello di migliorare ed affinare ancora le mie qualità di giocatore e dare sempre qualcosa in più rispetto la stagione passata. Questo, per me, è il quinto anno nei Caimani e la squadra ha fatto notevoli cambiamenti nel tempo: i ragazzi arrivati con me erano molto inesperti e non consapevoli dell’impegno che comporta un campionato di questo livello, soprattutto nel girone veneto. Lavorare con allenatori del calibro di Gamboa e Pavan senza dubbio ha concesso a tutti di crescere e comprendere le proprie capacità, oltre che i propri limiti».
«Negli anni – dice ancora il giovane mediano di mischia – in particolare, è cambiato molto il livello di collaborazione con la società Viadana: spero che quest’anno la collaborazione possa offrirci ancora più delle stagioni trascorse. Sono felice di indossare la maglia neroverde: in questi anni ho arricchito la mia esperienza rugbistica in un campionato duro e competitivo che aiuta i giocatori fuori quota per l’Under 18 ad acquisire competenze e abilità che, perché no, permettono di fare il salto di categoria in Top12. Dal nostro club sono passati tanti giocatori che ora vestono ufficialmente la maglia viadanese, questo significa che la serie B può dare tanto a chi non ha ancora l’esperienza necessaria».
«Da trequarti – continua Cafarra – posso dire che la linea di quest’anno sia una delle migliori del campionato, anche grazie al ritorno di Bini e Amadasi. Mi aspetto tanto dai ragazzi della nostra unit: ormai siamo affiatati, conosciamo le nostre potenzialità e i nostri limiti».

Domenica i Caimani saranno impegnati nella prima amichevole stagionale contro il XV del Rugby Parma. Il match si giocherà presso il Campo 2 dello Stadio Zaffanella con kick-off alle ore 14.15. Sarà, come detto, il primo banco di prova dei neroverdi in vista dell’inizio di campionato fissato per domenica 20 ottobre.
«L’amichevole contro Parma è un’ottima occasione per testarci – conclude Cafarra -. Potremo così capire su cosa ancora dobbiamo lavorare e cosa c’è da migliorare in vista del campionato. Questa settimana stiamo lavorando divisi in reparti e venerdì ci sarà il team run, così da avere un chiaro piano di gioco per la partita di domenica». (f.p.)