Calcio a 5 Serie A – Parrel: “Kaos, dopo la sosta a Genova. Per sognare ancora”

Rafael Ferreira Da Silva Parrel
Rafael Ferreira Da Silva Parrel

MANTOVA Anche il Kaos Mantova è tornato ad allenarsi. La formazione biancorossa rimarrà ferma in questo week end, non per l’allerta Coronavirus, ma per la sosta del campionato. I biancorossi, dopo sei sconfitte consecutive, sono riusciti a ottenere tre successi fondamentali per la classifica «Siamo rinati – commenta  Rafael Ferreira Da Silva Parrel – dopo un periodo difficile, siamo tornati a vincere e a giocare con più tranquillità. Sei ko di fila: un periodo negativo che sembrava infinito. C’è molto rammarico da parte nostra per quelle sconfitte, ma sapevamo che il girone di ritorno poteva essere più complicato. Abbiamo affrontato tutte le squadre di vertice e, rispetto al girone d’andata, abbiamo fatto più fatica. Peccato per la sconfitta contro Rieti. Potevamo vincere. Con il Pesaro invece siamo durati solo un tempo». Il “mago” brasiliano indica la strada da seguire per affrontare la sfida contro il Genova: «Dobbiamo giocare come abbiamo fatto nelle ultime tre gare. Abbiamo trovato maggior fiducia, ma sapevamo che ne saremmo usciti. Questo è un gruppo fantastico con dei giocatori importanti. Con i liguri non sarà facile, ma per noi è una gara troppo importante. Dopo quella gara ne arriveranno altre, sempre molto difficili e noi dobbiamo essere bravi a mantenere la stessa voglia di vincere che abbiamo dimostrato di avere nelle ultime tre partite». Il Kaos ha agganciato il Cmb in zona play off ed è lì che vuole arrivare. Questo l’obiettivo da perseguire da qui a fine stagione. L’Italia del nord si trova a convivere con l’allerta Coronavirus e Parrel non nasconde qualche timore. Per le squadre mantovane, Kaos compreso, ieri è tornata la normalità con allenamenti regolari. «E’ una situazione strana e sinceramente sono un po’ preoccupato per la mia famiglia. Stanno bene, però dal Brasile i miei famigliari si stanno informando. Mio fratello mi chiama ogni giorno per sapere se ci sono novità. Speriamo che riescano a trovare una cura o un vaccino per sconfiggere questo virus misterioso. Sono molto credente, e solo Dio ci può aiutare ad affrontare questo momento difficile. Sono sicuro che passerà».

Tommaso Bellini

2 COMMENTI