Calcio Coppa Italia Promozione – Alla Caste basta il pari. Asola, mission impossible

L'Asola in festa
L'Asola in festa

Mantova Castellana e Asola concludono stasera i rispettivi impegni nella prima fase della Coppa Italia di Promozione. Ai biancazzurri di   Cobelli, impegnati nel girone 25, basta un pareggio nel match casalingo delle 20.30 col Desenzano, per approdare ai 16esimi in programma il 2 ottobre. La Castellana aveva perso 1-0 l’unica gara disputata, quella col Casalromano, ma ha vinto a tavolino 3-0 per la posizione irregolare di  Bilal. «Non giocheremo per il pari, ma per vincere – assicura Cobelli – . Manderò in campo il miglior schieramento, anche se farò riposare qualche atleta che ha bisogno di rifiatare, visto che domenica in campionato ospiteremo una squadra impegnativa come l’Ome. Per quanto concerne la gara d’esordio con la Vighenzi, se avessimo osato un po’ di più, forse l’avremmo portarla a casa».
Nel girone 26 l’Asola di Tavelli è ospite della Vighenzi. I biancorossi del Chiese, per accedere ai 16esimi, debbono imporsi con tre gol di scarto. In caso di successo con uno o due gol di scarto, a festeggiare sarebbe lo Sporting (stasera a riposo), mentre con un pareggio o una sconfitta a staccare il pass degli ottavi sarebbe la Vighenzi. Per l’Asola è una missione complicata. «Sicuramente lo è – sostiene il presidente Massimo Tozzo – . Ma guai a prendere alla leggera questo impegno di Coppa. Faremo la nostra gara. Segnare tre reti per superare il turno non è semplice. C’è anche da pensare al campionato: il debutto è andato molto bene per noi (3-0 alla Voluntas Montichiari,  ndr), il morale dei ragazzi è alto».

2 COMMENTI