Calcio Promozione – Tozzo: “Asola, nel 2020 chiudiamo la serie nera”

Massimo Tozzo
Massimo Tozzo

Asola Con 19 punti, l’Asola occupa l’undicesimo posto (il primo fuori dai play out) della classifica di Promozione. Detto così, sembra che la formazione del Chiese abbia tribolato sin dall’inizio del campionato. Non è questo il caso, ovviamente. La squadra biancorossa, infatti, i suoi 19 punti li ha conquistati tutti nelle prime dieci gare del campionato: 5 vittorie e 4 pareggi con una sola sconfitta. Poi il tracollo con 5 sconfitte consecutive. Da ricordare che il recupero della nona di campionato con la Vighenzi, disputato il 20 novembre, è stato giocato in mezzo a questi cinque ko. Ne parliamo con il presidente,  Massimo Tozzo.
«Devo confessare – sostiene – che anch’io e tutti i collaboratori siamo rimasti sorpresi per questo stranissimo andamento. Sono da anni nell’Asola, ma a memoria non ricordo un cammino così. Dopo le prima quattro vittorie consecutive all’inizio del campionato, ho cominciato a farmi qualche domanda: vedevo che la squadra giocava e che i ragazzi non faticavano troppo a fare gol, pensavo che il nostro non sarebbe stato un campionato troppo tribolato. Ora dobbiamo guardarci le spalle». «Come siamo arrivati a questo punto? E’ una domanda che in società si pongono tutti, a cominciare da me. Nel calcio, raramente c’è una sola risposta certa, perché di solito è una serie di cause che porta ad una determinata situazione. Nel caso dell’Asola, le cinque sconfitte sono dovute principalmente ad errori dei singoli, soprattutto nella fase difensiva. Mi consola la constatazione che la squadra, pur perdendo non giocava male, e in alcuni incontri, quello col Castegnato tanto per citare un caso, meritavamo perlomeno di pareggiare. Con i recenti arrivi di  Buoli in attacco e di  Chiari in difesa, penso che la squadra si sia rinforzata. Certo è che non possiamo ripetere certi errori».
Domani (14.30) l’Asola gioca a Remedello, in casa di una squadra che occupa un posto nei play off nel girone di Seconda categoria dove giocano le mantovane. Mister  Lamberto Tavelli, per la prima di ritorno (trasferta a Montichiari), dovrebbe avere a disposizione tutta la rosa.  (gi.bo.)

1 COMMENTO