Droga a chili: lui resta in carcere, lei torna in libertà

MANTOVA Uno resta in carcere, l’altra se ne torna in libertà. Il gip  Matteo Grimaldi ha convalidato ieri gli arresti delle due persone finite in manette nel blitz della Squadra Mobile che ha portato al sequestro di quattro chili di droga fra eroina e cocaina. Il giudice ha quindi disposto la misura della custodia cautelare in carcere per Erald Qoshku, 22enne albanese, mentre nei confronti di Fior Alba Patino, 52enne colombiana residente a Bologna non ha applicato alcuna misura. Questo perché a carico della donna non sarebbero emersi particolari elementi di colpevolezza. Fior Alba Patino era arrivata a Mantova non più di un paio di settimane fa e da allora era ospite del giovane albanese. il fatto che quest’ultimo sia stato fermato con parte della droga all’esterno della sua abitazione e che il resto dello stupefacente fosse occultato nel divano di casa, potrebbe fare pensare che la 52enne non fosse a conoscenza dei traffici di chi la ospitava. Gli agenti stavano effettivamente tenendo d’occhio già da qualche giorno il 22enne, ed erano intervenuti quando avevano notato strani movimenti sulla sua auto. A bordo del veicolo i poliziotti hanno trovato due chilogrammi di cocaina e circa 10mila euro in contanti, mentre nell’abitazione di via Manzoni a Porto Mantovano hanno trovato due chilogrammi di eroina.

3 COMMENTI