Note e natura si fondono con il galà della lirica a Bosco Fontana

MARMIROLO L’atmosfera nella Palazzina di caccia gonzaghesca di Bosco Fontana è davvero suggestiva, specialmente nel momento del tramonto. Un set ideale per Musica e Natura, il concerto di gala cui hanno preso parte i finalisti del Concorso Internazionale di canto 2019, tenutosi in maggio al Teatro Bibiena.
I vincitori dello scorso anno, come sottolineato anche dal Maestro Lelio Capilupi, hanno già ottenuto importanti ruoli e altri rilevanti riconoscimenti: hanno, insomma, avviato una carriera. Ciò naturalmente si augura anche ai giovani talenti protagonisti dell’edizione di quest’anno, che hanno dimostrato capacità espressiva oltre che naturale energia vocale. E lo spazio per maturare e far fruttare tutte le potenzialità già in essere, vista l’età di tutti, è davvero tanto.
Durante la serata si sono esibiti il baritono Matteo Guerzè, il tenore Ma Guoyi, terzo classificato al concorso, la soprano Kim Heejung, seconda classificata, il vincitore del concorso Park Hyun Seo, la soprano Caterina Marchesini, ammessa al concorso Voce d’Angelo, riconoscimento che comprende una borsa di studio e che le è stato consegnato dal sindaco di Marmirolo Paolo Galeotti durante la serata, e il contro tenore Pan Qiang, che ha ottenuto il premio dedicato al Canto Barocco, dall’intonazione e vocalità rilevanti.
I cantanti lirici sono stati accompagnati al piano dal Maestro Claudio Cirelli.
Il Concorso Internazionale Giovani talenti per la lirica è giunto alla sua seconda edizione e il fervente cantante e presidente dell’Associazione l’Orfeo Angelo Manzotti punta già lo sguardo a tante iniziative imminenti, oltre che alla terza edizione della manifestazione, sempre dedicata alla memoria del Maestro Ettore Campogalliani. Un progetto complesso e impegnativo, portato avanti con grande volontà, organizzato dall’Associazione l’Orfeo, con il contributo e patrocinio dei Comuni di Mantova e Marmirolo.
Una iniziativa resa ancora più preziosa per la visibilità e il sostegno che offre ai giovani.
Ma i lavori proseguono per Angelo Manzotti e l’Associazione: il prossimo appuntamento è, infatti, per il 27 settembre, con lo spettacolo Orlando Furioso, con musiche barocche, curato da Manzotti e Giampaolo Tirelli.
L’evento si terrà nella Scuola Grande di San Rocco, luogo splendido e di grande prestigio, anche se da mantovani attendiamo la messa in scena del lavoro musicale e teatrale nella cornice di Palazzo Te, che nulla ha da invidiare a qualsiasi altro capolavoro architettonico. (Ilperf)

5 COMMENTI