“Vi brucerei tutti”. E la squadra di calcio di extracomunitari abbandona la partita

MANTOVA In un momento particolare e soprattutto in una giornata particolare, quanto accaduto l’altra sera a San Biagio durante una partita del campionato amatoriale di calcio desta scalpore. Correva il minuto 28 del primo tempo dell’incontro tra il San Biagio Montanari Bevande e il fanalino di coda Nojoume El Atlas, team interamente composto da atleti extracomunitari, quando in seguito ad un contrasto virile a metà campo gli animi si sono un tantino surriscaldati. Un atleta del Nojoume ha avuto un battibecco a distanza con uno dei pochi spettatori a distanza e quest’ultima pare se ne sia uscito con la frase “Vi brucerei tutti” al che il dirigente della squadra ha ordinato ai propri giocatori di rientrare immediatamente negli spogliatoi. A quel punto l’arbitro non ha fatto altro che fischiare la fine della partita (che per la cronaca era ancora ferma sullo 0-0) e andare con la squadra di casa negli spogliatoi tra lo sgomento generale.
I protagonisti della vicenda non vogliono parlare: in casa San Biagio i dirigenti affermano di non aver sentito nulla e di essere assolutamente sorpresi dalla decisione della società ospite di prendere armi e bagagli ed abbandonare il campo. Alcuni testimoni che stavano assistendo al match descrivono la situazione come inverosimile, poiché non c’era alcun presupposto per ritirare la squadra e la sensazione è di un gesto “quasi studiato a tavolino”. Anche in casa Nojoume el Atlas nessun commento: il telefono del presidente è squillato più volte a vuoto, ma c’è chi assicura che la decisione presa sul campo sia appunto dettata da una voglia di dare un taglio ai continui insulti rivolti alla squadra. Il dirigente si sarebbe poi “confessato” con la Uisp ridimensionando l’accaduto e spiegando di aver ritirato la squadra per pura precauzione al fine di evitare che la situazione degenerasse se i suoi ragazzi avessero sentito quelle parole. Adesso la palla passa al giudice sportivo che avrà il compito di esprimersi e nel frattempo domani ci sarà un vertice con i protagonisti di questa vicenda.

3 COMMENTI