Reperite altre 3mila mascherine per la cittadinanza di Curtatone

CURTATONE – Ancora giorni frenetici a Curtatone, così come in tuti gli altri Comuni della provincia, costretti a fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Ieri il sindaco si è recato a Milano per ritirare altre 3mila mascherine, dopo che nei giorni scorsi ne aveva recuperate 5mila: saranno distribuite alle farmacie del territorio.
Se in questo periodo trovare dispositivi di protezione contro i il Covid-19 è sempre più difficile (anche per le farmacie), ecco che a Curtatone è il Comune a mettersi in prima linea per il loro reperimento. «Oggi (ieri per chi legge, ndr) giornata intensa – ha spiegato il sindaco Carlo Bottani -: siamo andati a Milano a recuperare altre 3mila mascherine per la nostra comunità che da domani (oggi, ndr) saranno nelle nostre quattro farmacie. Una per famiglia a prezza calmierato».
Mascherine, quelle recuperate ieri, che si vanno ad aggiungere alle 5mila già personalmente ritirate a Milano dal primo cittadino nei giorni scorsi. Strumenti di protezione che anche in quel caso erano stati distribuiti tra le farmacie del territorio, le strutture sanitarie – come l’Ugr – e le associazioni di volontariato che operano sul territorio.
Un’azione che va nella direzione di una sempre maggiore attenzione alla diffusione del Covid-19: mercoledì è stata, infatti, emanata un’ordinanza che riduce all’essenziale gli spostamenti consentiti sul territorio dopo che molte persone, nonostante il Dpcm, continuasse a circolare.
Quella di ieri è, però stata anche la giornata che ha registrato il primo decesso di un curtatonese positivo al Coronavirus: si tratta di un uomo di mezza età da oltre un anno ricoverato per gravi patologie.

VALENTINA GAMBINI

1 COMMENTO