Violenza sessuale dopo la discoteca, 35enne nei guai

MANTOVA  Una serata in discoteca come tante altre finita invece per tramutarsi in incubo per una giovane reggiana. A finire nei guai un 35enne di Correggio accusato di violenza sessuale aggravata. L’episodio è avvenuto un sabato sera di qualche settimana fa in un locale notturno in provincia di Mantova, ma il provvedimento del gip è stato emesso solo ieri, al termine degli accertamenti. I fatti: una 20enne residente poco fuori Correggio decide di trascorrere una serata in discoteca in compagnia di un’amica e due conoscenti. La ragazza all’interno del locale alza un pò troppo il gomito, beve diversi cockatil e si ubriaca. Al rientro, alle quattro del mattino, a bordo dell’auto è seduta quasi addormentata sul sedile posteriore assieme al 35enne; ed è in quel momento che si consuma la violenza. Le molestie proseguono anche a casa del 35enne dove il gruppetto si reca per fare colazione: la 20enne e il 35enne rimangono, infatti, nell’abitazione da soli per una ventina di minuti mentre gli altri due si recano in un bar vicino per acquistare delle paste. La vittima degli abusi, sotto choc e impaurita, decide così di rivolgersi ai carabinieri di Correggio. Da lì le indagini che hanno condotto alla denuncia e alla misura cautelare dell’obbligo quotidiano di presentarsi in caserma per l’autore delle violenze. Lo scorso giugno un’altra vicenda simile. In quel caso vittima di violenze, perpetrate nei pressi di Bonferraro dopo una serata al Mascara, era stata una ragazza 21enne residente nel veronese.

1 COMMENTO