Calcio Eccellenza – Governolese, Fabio Bronzatti è il nuovo presidente rossoblù

Bronzatti, nuovo presidente

GOVERNOLO Dopo un consiglio che si è tenuto nella serata di ieri, sino a poco prima delle 22, a causa delle restrizioni per la pandemia di Covid, la Governolese ha annunciato il nuovo presidente: si tratta di  Fabio Bronzatti, che subentra a  Marzio Guernieri.
Bronzatti, già vicepresidente uscente, è stato già nella scorsa stagione il  frontman dei rossoblù: toccherà a lui dunque rilanciare il progetto dei Pirati, che saranno ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza, dopo la sospensione dell’attività per la pandemia e l’annullamento dei tornei regolari. «Il mio intento – spiega Bronzatti nelle prime dichiarazioni da massimo dirigente rossoblù -, è quello di portare avanti l’Unione Sportiva Governolese onorandone la storia ed il blasone. Non faremo certamente dei proclami o delle promesse, ma posso dire ai tifosi e agli appassionati innamorati di questa maglia che in campo e fuori non ci tireremo mai indietro».
I Pirati, insomma, ripartono con lo “spirito” di sempre, intenzionati ad affrontare con la solita determinazione i prossimi impegni. Ancora da definire altre cariche in seno alla società: conferma scontata per il direttore sportivo  Fausto Tinazzo, che sta già lavorando per allestire la rosa del prossimo campionato.
Da sciogliere invece il “nodo” della vicepresidenza: sembrava ormai nell’aria la nomina di  Paolo Zamboni quale vice di Bronzatti, ed invece ci sarebbero delle riserve di quest’ultimo a ricoprire il prestigioso ruolo. Zamboni rimarrà in ogni caso nel Consiglio ma, qualora non dovesse cambiare idea, sarà necessario, da statuto, trovare un nuovo vicepresidente, che sarà uno dei soci.
Intanto proseguiranno per almeno un paio di settimane gli allenamenti della prima squadra agli ordini di  Luca Bozzini: il tecnico ha chiesto e ottenuto di poter effettuare, il martedì e venerdì un paio di allenamenti per valutare attentamente le caratteristiche dei giocatori a disposizione. Una filosofia seguita da parecchi suoi colleghi di diverse categorie: oggi si ritroverà, ad esempio, anche la Castellana di Alessandro Cobelli. Nell’anno della pandemia, già rivedersi tutti assieme in campo, è un modo per ricominciare. E i Pirati, hanno tantissima voglia di tornare a popolare gli spalti del “Vicini” per vedere da vicino i propri beniamini in maglia rossoblù.