Quattro progetti per il cicloturismo nell’Oltrepò

OLTREPO’ MANTOVANO Il Consorzio dell’Oltrepò Mantovano, grazie ai fondi del Gal Terre del Po, metterà in campo quattro importanti progetti per un totale di 400mila euro di investimento.
Un grande lavoro di squadra e di progettazione integrata che porta nelle casse del Consorzio risorse importanti che permetteranno di realizzare progetti per la promozione e lo sviluppo del cicloturismo e la rete dei piccoli musei diffusi dell’Oltrepò mantovano.
Varie i progetti in cantiere. Anzitutto la realizzazione di 10 bike point lungo EuroVelo 8, la ciclovia del Mediterraneo che collega Cadice a Cipro e che attraversa la Bassa lungo argini del Po. Si tratterà di stazioni di sosta per cicloturisti, attrezzate per l’approvvigionamento di acqua e la ricarica di e-bikes, che verranno posizionate nei comuni di Suzzara, San Benedetto Po, Quingentole, Borgo Mantovano, Borgocarbonara, Ostiglia, Sermide e Felonica.
Sempre nel settore del cicloturismo, grazie ai contributi della misura 7.5 del Gal Terre del Po, verranno inoltre finanziati una serie di interventi di implementazione delle ciclovie dell’Oltrepò mantovano consistenti in un sistema per il monitoraggio dei flussi cicloturistici con il posizionamento di stazioni di rilevazione del numero di passaggi, la tabellazione di 5 itinerari ciclabili (“Il Grande Fiume e i parchi dell’Oltrepò”, “I Gonzaga e i palazzi del potere nell’Oltrepò”, “I sapori dell’Oltrepò”, “Lungo le vie alzaie”, “Matilde e il confine estense”), una campagna di comunicazione sui canali social, un video promozionale e shooting fotografici del territorio.
Infine, sul fronte della valorizzazione culturale, grazie ai fondi della misura 7.4 del Gal, verrà realizzata una appe per smartphone e tablet per la fruizione dei luoghi della cultura, saranno acquistate strumentazioni e attrezzature e verrà redatto un progetto integrato di promozione e comunicazione dei musei del territorio.

1 COMMENTO