Annalisa Baroni candidata del Centro Destra alle Europee 2019

È la prima mantovana per il Centro destra in corsa per l’europarlamento

MANTOVA Se ne parlava da qualche tempo tra i vertici del partito e ieri è arrivata l’ufficialità:  Annalisa Baroni, deputato di Forza Italia sarà il candidato del Centro destra alle prossime elezioni europee nella circoscrizione 1: Italia Nord occidentale. Annalisa Baroni è la prima mantovana ad essere candidata alle europee dallo schieramento di Centro destra. Una candidatura, quella della Baroni, che è arrivata direttamente dal presidente  Silvio Berlusconi. «Sono molto riconoscente al presidente Berlusconi e all’onorevole  Maria Stella Gelmini (capogruppo di Forza Italia alla Camera,  ndr) per questa candidatura che valorizza il nostro territorio – ha commentato la deputata forzista – e che metto al servizio del mio partito per tenerne alti i colori. Ci sono figure femminili di spicco nel mio schieramento e questa chiamata nei miei confronti è motivo di grande orgoglio, così come sono orgogliosa di essere una mantovana che rappresenterà il Centro destra in questa importante consultazione elettorale. Non è solo una questione di orgoglio personale – conclude Baroni -: finalmente il centro destra candida una persona di Mantova». Parole, queste ultime, con le quali Annalisa Baroni lascia intendere quanto il territorio mantovano abbia dato in questi anni al Centro destra in generale e a Forza Italia in particolare. Qualche giorno fa c’era stato un colloquio con Maria Stella Gelmini durante la quale aveva dato la propria disponibilità a correre per le europee. Ieri mattina è arrivata l’ufficialità e nelle prossime ore la candidatura di Baroni sarà messa nero su bianco. «Se il mio partito chiede – ha aggiunto la deputata mantovana – io rispondo sempre sì; che si tratti di fare un passo avanti come in questo caso, o che si tratti di fare un passo indietro. Non avrei problemi a tornare a fare l’avvocato e continuare ad andare in giro ad attaccare i manifesti per il partito, come ho fatto all’inizio della mia militanza politica», ricorda anche se il pensiero ora è rivolto alle prossime settimane. «Abbiamo davanti una bella campagna elettorale da condurre insieme ai sindaci – spiega -, perché il fatto che si voti anche in 38 comuni del Mantovano ci darà modo di parlare di politica e di Europa sul territorio e per il territorio. Dobbiamo esserci di più on Europa, uscire dall’euro sarebbe un errore imperdonabile e un danno irreparabile». Insomma per Annalisa Baroni la firma per ufficializzare la sua candidatura alle europee del 26 maggio è solo una formalità.

1 COMMENTO