Ubriaco alla guida, si scaglia contro i carabinieri: 16 mesi di carcere

Il disastro combinato dall'uomo a Rivarolo lo scorso 10 luglio
Il disastro combinato dall'uomo a Rivarolo lo scorso 10 luglio

Mantova Alla guida della propria auto ne aveva combinato di tutti i colori. Prima, in centro a Rivarolo Mantovano aveva abbattuto qualsiasi cosa si trovasse sulla sua traiettoria per poi finire la propria corsa nel bel mezzo di una rotatoria. Alla guida del veicolo, completamente ubriaco, un 40enne residente a Gussola, in provincia di Cremona. I fatti erano occorsi il 10 luglio scorso. Una volta sceso dall’auto praticamente incolume, però l’uomo aveva dato di matto scagliandosi contro i carabinieri del Radiomobile di Viadana, nel frattempo intervenuti su segnalazione di qualche passante. A scatenare l’ira dell’automobilista il test dell’etilometro al quale i militari lo avevano sottoposto e il cui responso era stato positivo. Realizzato che la sua patente di guida gli sarebbe stata ritirata infatti, il 40enne aveva preso ad aggredire gli uomini dell’Arma, ferendone uno in modo lieve al braccio destro. Arrestato, non senza fatica, all’uomo, gli era stata contestata la guida in stato d’ebrezza, le lesioni e la violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Ieri mattina la definizione del giudizio per direttissima instaurato a suo carico. Al termine dell’istruttoria l’uomo è stato condannato con rito abbreviato a sedici mesi di reclusione, oltre alla sospensione per tre anni della patente di guida.

5 COMMENTI