Mondiale Sbk – Team Pedercini, buon esordio per Cortese a Phillip Island

Sandro Cortese

PHILLIP ISLAND E’ iniziato ieri sotto la pioggia, a Phillip Island in Australia, il primo round del campionato mondiale Superbike. Buon debutto di Sandro Cortese. Il tedesco, due volte iridato (Moto3 e Supersport), del Team Pedercini si è piazzato al dodicesimo posto. Nel primo turno, sulla pista che si stava asciugando, si sono distinti Loris Baz ma soprattutto Scott Redding, che alla fine ha fatto segnare il miglior crono in 1’41”195. Terzo posto per Haslam davanti a Lowes, Sykes e Rea. Una sessione interlocutoria, con i piloti che hanno potuto percorrere solo pochi giri.
Condizioni completamente diverse nel pomeriggio, con il sole che ha asciugato completamente la pista, permettendo ai piloti di lavorare sull’assetto delle rispettive moto e di spingere a fondo nei minuti finali. Anche se in palio non c’era nulla (tutti i piloti oggi potranno prendere parte alla decisiva Superpole) questo primo vero confronto diretto è stato molto sentito. Redding con la Ducati è in costante crescita. Dietro a lui incalza la coppia del team Pata Yamaha Toprak Razgatlioglu e Michael Van der Mark, entrambi a poco più di quattro decimi dalla vetta della classifica. Tra i due quello più a posto sembra essere l’olandese, mentre il turco deve ancora trovare un set up che gli permetta di essere veloce per molti giri.
Sandro Cortese è dodicesimo con la Kawasaki del team Pedercini con 1’31’’397 e precede il fantasma di Chaz Davies. In ogni sessione la speranza è quella di vedere il gallese finalmente a proprio agio sulla V4, ma i risultati confermano invece che Chaz non riesce ancora a sfruttare il potenziale della sua moto. Oggi il terzo turno di prove, la Superpole e gara-1. Domani il warm-up, la gara di Superpole e gara-2.

5 COMMENTI