Guasto al bus degli studenti ”Arrivare a scuola? Un’odissea”

ALTO MANTOVANO – Il bus degli studenti si blocca lungo il tragitto che collega Mantova e Remedello, nella Bassa Bresciana, e gli studenti arrivano in ritardo a scuola. Nel frattempo arrivano proteste e recriminazioni da parte di diverse famiglie, dal momento che sulla stessa linea anche la scorsa settimana si sono verificati disagi e ritardi.
La linea in questione è la 13, che parte da Mantova e arriva fino ad Asola passando per Redondesco e Mariana Mantovana per poi cambiare numero (il 55) per arrivare fino a Remedello. Qui infatti si trova l’istituto superiore Bonsignori, frequentato da parecchi studenti oltre che Bresciani anche provenienti dall’Alto Mantovano e in particolare dalla zona di Castel Goffredo, Asola e Canneto.
Nella mattinata di ieri il bus Apam, per motivi non ben chiari, ha subìto un guasto all’altezza di Casaloldo, con l’autista che ha dovuto fermare la corsa. Tra l’altro si tratta di un autobus snodato, che quindi può trasportare parecchie decine di passeggeri. Per la maggior parte, la mattina presto, si tratta di studenti che raggiungono le scuole dislocate tra Asola e Remedello, nel Bresciano.
Una volta resosi conto che il mezzo non avrebbe potuto proseguire la propria marcia fino alla meta, l’autista ha allertato Apam che ha fatto giungere sul posto due autobus sostitutivi che hanno poi condotto studenti e altri passeggeri fino alle varie fermate previste. Il guasto però, com’è comprensibile, ha provocato diversi ritardi, con gli studenti che alla fine sono arrivati a scuola a lezioni ampiamente iniziate.
Ma non mancano le proteste da parte delle famiglie, che per due volte nel giro di una settimana hanno visto i propri figli dover fare fronte al guasto e allo stop di un autobus lungo la linea 13. «Se va avanti così – affermano alcune famiglie – dovremo fare l’abitudine ai guasti e ai ritardi dei bus, con conseguenti ritardi nell’arrivo a scuola dei nostri figli. E, come se non bastasse, gli autobus sono strapieni e i passeggeri affrontano i viaggi sempre in piedi».  (gb)

3 COMMENTI