Calcio Promozione – Beggi is back: “Sporting, sei forte”

beggi
Francesco Beggi è tornato titolare dopo dieci mesi di assenza

Goito E’ rientrato dopo dieci mesi di assenza per la rottura della tibia e ha subito contribuito alla vittoria dello Sporting Club a Rovato, al termine di un match a dir poco rocambolesco.  Francesco Beggi, difensore col vizio del gol, si è così ripresentato con le carte in regola. «Non sono ancora al cento per cento – sostiene – devo riabituarmi alle distanze e al contatto con l’attaccante, ma è soltanto questione di tempo. Anche per l’appuntamento con il gol».
Sei rimasto fuori quasi un anno, che Sporting hai ritrovato?
«Le differenze con la passata stagione non sono molte. Piuttosto, mi pare che la squadra nel suo insieme sia migliorata, anche per l’apporto dei giocatori che sono arrivati in estate».
E dell’attuale girone cosa puoi dire?
«Ho quasi sempre seguito la squadra, per cui è come avessi sempre giocato. La prima impressione è che il livello si sia alzato, e nemmeno di poco. Naturalmente siamo soltanto alle prime battute, ma ho visto in azione fior di giocatori. Non mi sembra ci siano squadre materasso, ma nemmeno schiacciasassi. Per dire: ero a Bienno, dove peraltro abbiamo vinto 3-0. Ma per portare a casa i tre punti lo Sporting ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie perché i camuni erano sempre addosso al portatore di palla. Alla fine, come sempre, sarà il gruppo a fare la differenza».
Sta di fatto che, senza tanto rumore, vi siete portati in terza posizione, a tre punti dalla capolista.
«Preferirei non commentare la classifica, memore anche del girone di ritorno della passata stagione, quando la squadra è stata falcidiata da una lunghissima sequenza di infortuni. In quelle condizioni ci voleva poco per rimanere invischiati nella lotta per evitare i play out, che poi non si sono nemmeno disputati».
Domenica a Goito sarà ospite la Vighenzi, e con lo scontro al vertice tra Desenzano e Asola, la classifica si potrebbe accorciare.